Asserività - Mental Coach | Performance Coach | sport business health care | Lugano | Canton Ticino | Svizzera

Vai ai contenuti

Menu principale:

Asserività

ARTICOLI

ASSERTIVITÁ, dal latino ASSERERE  =  affermare, sostenere.

Come concetto (Assertiveness, concezione nata intorno agli anni ‘60) ha valore riflessivo: auto affermazione di sè


Ovverosia: La capacità di esprimersi e comportarsi in modo affermativo, autorevole, categorico, pur nel pieno rispetto e buon rapporto con gli altri.

Per contrapposizione a comportamenti negativi (perdenti nel gioco sociale, improduttivi o deleteri nell’interazione di lavoro e nella comunicazione in genere),

Come comportamento:


Non è:

  • Passivo: meglio evitare (FUGA) / non ce la faccio (INIBIZIONE)


  • Aggressivo: ti rompo la testa (ATTACCO IMMEDIATO) / in fin dei conti me la pagherà (ATTACCO INDIRETTO)


  • Manipolatorio: lei mi creda, è una persona speciale per me (VOLUTO) / è colpa tua se sono così (IN PARTE INCONSCIO)


Si definisce in positivo, quando l’individuo:

  • sa vendere (le proprie idee, convinzioni e la propria immagine)

  • sa difendere i suoi diritti

  • ha stima di sè e da fiducia agli altri

  • non teme gli altri, ma li rispetta

  • sa farsi rispettare e assume le proprie responsabilità

  • sa comunicare con efficacia

  • sa ascoltare e tiene conto del punto di vista altrui

  • sta bene con gli altri


In definitiva è assertivo chi si fa valere nel gioco sociale, senza prevaricare nessuno, anzi cercando sinergia con gli altri.

È importante sottolineare che assertivo non significa aggressivo.

Alla base di un comportamento assertivo c'è:

  • stima e fiducia in se stesso e rispetto degli altri, ovvero l’atteggiamento che in Analisi transazionale è detto: io sono ok, gli altri sono ok


  • coraggio di agire in autonomia e di assumersi le proprie responsabilità: autonomia e responsabilità sono le dimensioni della maturità di una persona. A chi fugge e teme autonomia e responsabilità non “conviene” essere assertivo (o è un falso assertivo)


  • congruenza fra emozione, coscienza ed espressione: come dice Carl Rogers la condizione essenziale di una comunicazione efficace è la congruenza fra ciò che uno sente (esperienza interna, sentimenti, emozioni), ciò che pensa (percezione, rappresentazione, coscienza) e ciò che dice (espressione verbale e non verbale)


Un rapporto assertivo è congruente, anche quando esprime sentimenti “conflittuali”. Es.: Provo della rabbia (emozione); perché tu mi hai offeso (coscienza); ti dico quello che sento e perché (espressione)

Quindi una persona assertiva esterna ciò che pensa e sente, non per aggredire ma per costruire e mantenere rapporti costruttivi.

In conclusione la persona assertiva:


  • Evita comportamenti passivi, aggressivi e manipolatori.

  • Sa esporre e sostenere il proprio punto di vista

  • Sa difendere i propri diritti

  • Esprime le sue aspirazioni e i suoi sentimenti con calma

  • Prende in seria considerazione i punti di vista, i diritti, le aspettative e i sentimenti degli altri

  • Sa domandare senza paura di ricevere eventuali rifiuti

  • Sa dire no senza sentirsi in colpa

  • Non sfugge i conflitti se necessari

  • Accetta le critiche così come i complimenti

  • Sa criticare così come fare i complimenti quando necessario

  • Accetta senza problemi di essere eventualmente anche in forte disaccordo con gli altri

  • Si prende carico del suo destino

  • Si assume le sue responsabilità

  • La sua comunicazione è congruente fra emozione, coscienza ed espressione.

  • Ha un comportamento trasparente  


Il suo atteggiamento assertivo favorisce comportamenti assertivi anche negli altri.

Alcune persone sono “naturalmente” assertive, altre lo sono solo in determinate circostanze.

Una formazione all’assertività ha lo scopo di rinforzare comportamenti assertivi  in chi li ha già e di aiutare chi non li avesse ad individuare i propri punti deboli e ad assumere comportamenti più assertivi.

Più in generale ha lo scopo di aiutare le persone ad esprimere la propria personalità, esprimendo e sostenendo il proprio punto di vista, i propri obiettivi, i propri sentimenti, le proprie opinioni, pur rispettando e tenendo in seria considerazione quelli degli altri.


Torna ai contenuti | Torna al menu