Microespressioni: RABBIA - Mental Coach | Performance Coach | sport business health care | Lugano | Canton Ticino | Svizzera

Vai ai contenuti

Menu principale:

Microespressioni: RABBIA

SVILUPPO PERSONALE > Microespressioni Facciali > Le Microespressioni: espressioni base

MIcroespressioni: emozioni base

Rabbia

Molte sono le cause che possono far provare un senso di rabbia. I motivi per cui ciò può accadere sono diversi, ad esempio quando un imprevisto reca un danno immediato, come il computer che si blocca e i documenti non salvati vengono persi, oppure quando sii é diretti in un luogo e si buca una gomma, o quando si deve rinunciare ad un appuntamento importante.

Un senso di ingiustizia può sortire lo stesso effetto, basti pensare ad un collega promosso immeritatamente a spese di altri, oppure qualcuno che salta la coda al supermercato passando davanti a tutti.

Rabbia può essere anche conseguenza di un meccanismo di difesa messo in atto dal proprio corpo, reazione come conseguenza ad un’aggressione fisica o verbale.

Naturalmente esistono vari livelli di rabbia. Differentemente da altre emozioni, come paura e sorpresa, non si manifesta immediatamente nella sua interezza, ma tende a raggiungere il suo apice per gradi. Può iniziare come senso di fastidio e andarsene immediatamente, percepita solo come un accenno, oppure se non interrotta autoalimentarsi rendendosi così sempre più difficile da controllare. Ovviamente dipende dal motivo per il quale si prova rabbia, perché maggiore è il “danno” subìto, maggiore sarà la velocità e la probabilità che si autoalimenti.

Come si presenta:

Quando un'emozione di Rabbia si manifesta, compare su tutte e tre le parti del viso. Fronte, Occhi, Bocca.



Come è possibile notare nella fronte, le sopracciglia si abbassano, gli angoli interni sempre delle sopracciglia si abbassano anch’essi muovendosi verso il centro formando due linee verticali nel mezzo. La palpebra inferiore e quella superiore risultano essere in tensione e le labbra sono pressate con forza.

Restando invariata la parte della fronte e quella relativa agli occhi, può variare quella della bocca. Le labbra vengono pressate, a meno che non si stia parlando o urlando mentre si foga la propria rabbia,

In questo caso la bocca risulterà aperta ma in tensione.





Donadelli Fausto|Mental Coach|Certified NLP Trainer|Life and Executive Coach|Professional counselor|Mental Trainer|Performance Brain

Torna ai contenuti | Torna al menu