Il Vero Amore - Mental Coach | Performance Coach | sport business health care | Lugano | Canton Ticino | Svizzera

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Vero Amore

ARTICOLI

Il vero amore: l'anima gemella. Qual è il segreto? Qual è il modo migliore di “vivere” le relazioni con gli altri? Qual è il modo migliore di pensare all’amore?



il vero amore...l'anima gemella...imparare ad amare...amare veramente...

Pensate all’amore…

È la cosa più desiderata al mondo. Nessuno è in grado di quantificarlo o definirlo ma…tutti sappiamo cosa significa.
Tutti vogliamo l’amore…tutti volgiamo essere amati…

Ci sono molti tipi d’amore…

Si può amare da amanti, da amici, da genitori, da figli, da marito o da moglie, da fratello e sorella.
Si può amare da anima gemella o da compagno spirituale…
Si può amare da migliore amico, da amico intimo o da ammiratore segreto.
Si può amare da fan o da artisti…da nonni…da zii…cugini…
Si può amare da singoli individui o essendo parte di un gruppo.

Ed esistono molti modi di amare…

Si può amare con una canzone, con una poesia, con un abbraccio, un bacio, un mazzo di fiori, un SMS, una mail, un messaggio in segreteria…
Si può amare con uno sguardo, un sorriso, una parola, un gioiello, un viaggio romantico…
Si può amare con un tono di voce, con un biglietto, una lettera…
Si può amare con un complimento, una battuta, uno scherzo, una preghiera…

L’amore può farci sentire al settimo cielo e può anche farci sprofondare nel più cupo degli abissi…
Può esaltarci o deprimerci…ci può indurre in stati “maniacali” d’estasi e profondo sconforto…
Può riempirci l’anima di gioia e spezzarci il cuore in infiniti pezzettini…

A volte le relazioni possono apparire complesse…

Le probabilità che qualcuno…la fuori…si innamori di te…e te di lui…quando entrambi si è single…non sembrano molto alte…
Le probabilità che entrambi proviate le stesse cose, specialmente dopo esservi conosciuti…non possono essere così elevate…
La probabilità che si riesca a resistere alla tentazione di tutti i nuovi potenziali partner là fuori….ancora una volta…non sembra tanto alta…

Eppure il mondo è pieno di persone che hanno una relazione…

Non c’è alcun dubbio che certi si accontentano, mentre altri hanno avuto la “fortuna” di aver trovato una delle loro anime gemelle: qualcuno da amare, onorare ed ammirare.

I giochetti mentali che spesso “avvelenano” le relazioni si basano prevalentemente sulle diverse aspettative e regole che portiamo all’interno della relazione.
Tutti noi abbiamo le nostre preferenze, convinzioni e sensibilità riguardo alle cose e, quando il nostro partner ha idee diverse dalle nostre, questo può causare degli scontri
Quel che è peggio è che spesso queste regole non vengono esplicitamente dette, formulate, e non ci resta che indovinarle.

Per rendere la situazione ancora peggiore, il nostro stato neuro-chimico viene “influenzato” dal modo in cui pensiamo alla persona che amiamo, e questo cambia piuttosto spesso ed in modo imprevedibile.

Capita persino di portare in ogni nuova relazione i problemi e le questioni negative delle relazioni passate.

Il mio consiglio: il modo migliore per ridurre al minimo gli effetti negativi della vostra relazione è quello di accettare le differenze che esistono fra voi e il vostro partner.
Meglio impegnarsi di più per spiegare o trasmettere le vostre aspettative e rispettare quelle dell’altra persona.
Potete diventare maggiormente consapevoli della vostra neuro-chimica e tenere, imparare a tenere, i vostri comportamenti sotto controllo quanto più possibile.
Potete fare attenzione ai vostri comportamenti specialmente quando questi riflettono questioni che state mutando dalle vostre relazioni precedenti.

Tutto sommato bisogna accettare che le relazioni portano anche una dose di sofferenze.
L’attaccamento provoca sofferenza.
Quando si prova attaccamento per qualcosa poi se ne soffrirà, quando giungerà alla fine o ci saranno dei problemi e, immancabilmente ci si arriverà e ce ne saranno.

E allora? Qual è il segreto? Qual è il modo migliore di “vivere” le relazioni con gli altri? Qual è il modo migliore di pensare all’amore?

Personalmente credo che l’idea di essere privi di un qualsivoglia attaccamento per qualsiasi cosa…è irrealistico…soprattutto perché proviamo attaccamento verso l’idea di essere distaccati. ;-)
Ci sono addirittura dei buddhisti che pur allontanandosi dall’idea di attaccamento,si aggrappano all’idea dl distacco!!!

La cosa migliore da fare è prendere coscienza che ci saranno dei momenti meravigliosi e momenti “bui” in ogni relazione e in ogni manifestazione d’amore, ma che le cose meravigliose sono indubbiamente più forti.

Ci sono molti “pericoli” da cui bisogna guardarsi in una relazione.

Io stesso volevo, vorrei, trovare delle soluzioni a questi pericoli.
Avevo fatto degli errori in passato e avrei voluto e volevo essere certo di aver imparato la lezione.
E invece…ancora una volta…mi sono ritrovato a confrontarmi, con una situazione difficile da gestire obiettivamente.
Amo moltissimo questa ragazza ed è per questo che ho faticato a pensare “chiaramente”.

Vedete, quando ci si innamora di qualcuno, capita spesso che si perda la razionalità.
Basta una combinazione di certi fattori, o come le chiamo io “piccole coincidenze”, e vi ritrovate immersi in un misto di disperazione, bisogno e “seghe mentali”…
E questo non fa che farvi precipitare in una situazione ancora peggiore, in cui mostrate all’altra persona il vostro lato “oscuro”…tutto ciò che non vorrete mai essere…

Tutti noi facciamo cose ridicole quando ci innamoriamo.
I così detti “momenti di zerbinismo”.
Ma dobbiamo imparare a perdonarci, dare la colpa ad un attimo di follia, e dal momento che non siete più pazzi, non pensarci più.

Siete umani, siamo umani, e se impareremo dai nostri errori, e sapremo controllare meglio i nostri sentimenti, sapremo cosa fare in futuro.

Anche io ho avuto i miei momenti di zerbinismo e ho compreso che l’unica cosa che potevo fare era prendermi l’impegno di essere diverso in futuro.

Quindi, trovare il vero amore e riuscire a tenerselo stretto sembra, a volte, praticamente impossibile, considerando tutte le cose che potrebbero andare male ma, l’eccezionale verità è che, come recita il proverbio, l’amore non conosce ostacoli!!!
Ed ecco che, se imparerete a liberarvi dal bisogno di conquistare la persona che desiderate…troverete l’anima gemella.
L’anima gemella…quella persona con cui si stabilisce un legame talmente profondo e intenso che sembra di poter toccare la sua anima..conoscere il suo vero sé.

E se voi che leggete, avete una relazione in questo momento, mi auguro che sia con una delle vostre anime gemelle.
È davvero importante fare in modo di ricordare ogni giorno quanto siete fortunati a poter stare così vicino a qualcuno che avete incontrato per puro caso e con cui avete stabilito questo legame meraviglioso.
Ogni giorno ricordatevi di mostrare riconoscenza per la vitalità e la gioia che fanno parte dell’innamorarsi e dell’essere innamorati.

Le relazioni richiedono impegno.

Qualunque sia lo stato in cui si trova la vostra relazione, fate in modo che l’oggi sia lo stimolo a rendere la vostra relazione più intensa che mai.
Concentratevi sul “lavorare” assieme al vostro partner per rendere sempre migliore la qualità del tempo che trascorrete insieme.

Tollerate i difetti dell’altra persona.
Perdonate i piccoli errori.
Condividete ciò che provate in molti modi diversi.
Mostratele, ditele e fatele sentire che l’amate.

Perché si attraversa la vita e si affrontano molte difficoltà da soli, ma avere accanto a sé un partner, l’anima gemella, ha un valore inestimabile, e se siete stati così fortunati di trovare una persona…allora datevi il permesso di apprezzarla e di sentirvi grati e orgogliosi per ciò che avete…ogni istante…

Un ultimo “consiglio”…per imparare a “relazionarci” più efficacemente…

La prima cosa da fare è imparare a riconoscere l’amore vero dagli altri tipi d’amore.

L’amore può diventare dipendenza e farci impazzire.

Il vero amore è diverso.

Il vero amore significa impegnarsi, impegnarsi nell’atto di amare un’altra persona ed essere amati a nostra volta.
Significa concedersi all’altro non da una posizione di bisogno, ma da una posizione in cui si desidera semplicemente “farlo più di ogni altra cosa al mondo”.
Significa impegnarsi incondizionatamente per far si che la sua vita sia più felice quando voi ci siete.

E come disse un “amico”:
“quando sei innamorato lo sai, fidati di me.
Il mondo si ferma.
Se senti di essere una persona migliore, più completa quando stai con qualcuno, piuttosto che quando sei lontano da lei o lui, allora si tratta di dipendenza.
Se quando stai con lei, ti senti più felice perché lo stare con lei ti dà più piacere di quello che ti dà lo stare lontano da lei…allora sei innamorato”

Per cui datevi sempre da fare perché le cose migliornino.

Dovete riuscire ad accettare le imperfezioni degli altri.
Dovete riuscire ad accettare il fatto che la vostra relazione cambierà.
Dovete riuscire a ricordare che avete il potere di far sì che migliori positivamente e dovete smetterla di lasciarvi infastidire da alcune cose che fa l’altra persona, perché se non facesse quelle piccole cose non sarebbe la stessa persona di cui siete innamorati.

Quando ci si sposa lo si fa “nella buona e nella cattiva sorte” e mai nella perfezione.


Se riuscite ad accettare che ci saranno momenti difficili e a decidere che, qualsiasi cosa accada, avrete sempre a mente quanto vi amate l’un l’altra…scoprirete che la felicità diventerà una parte duratura della vostra relazione.

Il tempo che ci è dato di trascorrere su questa terra assieme alle persone che amiamo è limitato, quindi, quando viviamo questi momenti, è essenziale renderli indimenticabili e goderseli quanto più possibile.

Tirando in ballo i momenti brutti, non si renderanno le cose migliori.

È concentrandosi sullo stare bene quando state insieme e sul condividere una maggiore intimità, che farete migliorare la vostra relazione.
Preoccupandovi costantemente dello stato della vostra relazione non renderete certo le cose più facili.
È solo accettando il fatto che le cose non andranno sempre perfettamente che le renderete più facili.
Il mostrarvi bisognosi e dipendenti dagli altri non vi aiuterà a migliorare la vostra relazione.

È essendo soddisfatti di voi ed essendo il genere di persona che desiderate essere, che aiuterete la vostra relazione.

È tanto semplice…quanto sembra.

Torna ai contenuti | Torna al menu